Alessandro Benedetto

Alessandro Benedetto nasce a Maddaloni il 14 febbraio del 1995, ma vive per dieci anni in un piccolo paesino di nome Caturano.  All’età di nove anni si innamora della letteratura, leggendo il suo primo libro Il giornalino di Gian Burrasca. Nel 2005 si trasferisce nella sua città natale dove anni più tardi, spinto anche dal lavoro del padre, si iscrive in un istituto tecnico industriale, terminando i suoi studi di informatica nella vicina Caserta. Durante l’adolescenza coltiva la sua passione, leggendo vari autori di vario genere. Questi sono anni di scoperta, infatti viene conquistato da eminenti personalità letterarie come Italo Calvino e John R.R.Tolkien, sviluppando un curioso interesse per la mitologia. Nel 2015 sceglie di seguire la sua passione letteraria, iscrivendosi alla facoltà di Lettere Classiche presso l'università di Salerno sita a Fisciano. Questi sono anche gli anni di prima sperimentazione, producendo brevi racconti, influenzato dagli scrittori Edgar Allan Poe e H.P. Lovecraft. Nasce in quello stesso anno l’idea per il suo primo romanzo: La caverna dei perduti.

La ringraziamo per la sua visita

Prima di lasciarci, iscriviti alla nostra Newsletter e resta sempre informato sui nostri libri.