Gordon Bloom

Gordon Bloom ritiene che la storia e la biografia dell’autore non debbano interferire con la per-cezione della sua opera, per cui non se ne fa cenno. Oggi il mercato culturale cerca di proporre lo scrittore come un vero e proprio “prodotto”, mentre il prodotto deve rimanere l’opera. L’autore è spinto a deviare le sue energie creative dal testo verso la costruzione di una sua immagine più o meno fittizia, per poter diventare “personaggio” e “vendersi” attraverso presentazioni, interviste radio e televisive, social network e forme varie di esibizionismo mercantile e di marketing che hanno certamente la loro ragion d’essere in una società governata dai media, ma che poco o nulla hanno a che fare con la letteratura.
Dello stesso autore: DE NIMBO-Il Codice delle Nuvole (2012, Edizioni CentoAutori) e STONEMAN-Lo strano caso di Epis Epstein (2013, goWare editore)

La ringraziamo per la sua visita

Prima di lasciarci, iscriviti alla nostra Newsletter e resta sempre informato sui nostri libri.